domenica 13 settembre 2009

Gli Scout CNGEI "invadono" l'Oasi



Si è concluso il primo campo Scout CNGEI all'Oasi LIPU di Arcola, tre giorni intensi di corso di formazione per Capi Pattuglia durante il quale si sono svolte numerose attività tra le quali, prove e giochi con i canotti gonfiabili sul fiume, gestione di un campo, pulizia e riapertura di un sentiero e, infine, c'è stato anche il tempo di imparare e fare insieme formaggio e ricotta di capra!

I ragazzi, che erano coordinati dai Capi Scout Irene e Giulia (in canotto nella foto!), hanno davvero dimostrato grandi capacità di autogestione e organizzazione, indispensabili quando toccherà a loro coordinare e gestire un gruppo di scout.





Insieme hanno montato le tende e allestito il campo, preparato la cucina mettendo in pratica fin da subito il motto "lasciamo il posto che ci ospita migliore di come lo abbiamo trovato", ripulendo l'area attrezzata prima e dopo aver montato il campo.





La seconda serata è stata dedicata alla preparazione del formaggio di capra, ben 10 litri di latte che nel giro di un paio d'ore di lavoro abbiamo trasformato in due gustose cacciottelle e un cestello di ricotta.













Ma l'attività che davvero ha sancito la proficua e positiva collaborazione tra OASI LIPU e Scout CNGEI della Spezia è stata la riapertura e pulizia del Sentiero Natura che partendo dal centro visite si inoltra nel bosco fluviale.

La strategia è stata la seguente: dopo aver studiato sulla carta l'ipotetico percorso da ripulire, si sono presi alcuni punti di riferimento sul campo con la strumentazione GPS. Abbiamo formato due squadre di lavoro che, armate di falci, penati, saracchi, guanti e motosega, hanno seguito il tracciato indicato dal GPS partendo dai due estremi del sentiero, con l'obbiettivo di incontrarsi a metà strada. l'impresa non è stata semplice, la vegetazione era una vera e propria muraglia alta due metri di rovi, ortiche, vitalbe, intricati con sambuchi, salici e ontani. Negli ultimi 50 metri in realtà abbiamo navigato a "urli" ed infine abbattuta l'ultima barriera (guarda video) le due squadre hanno potuto abbracciarsi e festeggiare la fine dei lavori, la riapertura di questo bel sentiero e l'ora di pranzo che ormai era arrivata! Tutti a tavola quindi con panzanella, formaggio di capra e focaccia genovese offerta dal mitico Paolo, delegato LIPU della Sezione spezzina, che tra l'altro si è fermato anche a ripulire il sentiero da bottiglie di plastica e "rumenta" varia portata dalle alluvioni.


Infine un dovuto ringraziamento all’ Ente Parco Montemarcello-Magra che ha consentito lo svolgimento del campo rilasciando un permesso temporaneo a campeggiare nell’ Area Attrezzata di San Genesio, dove, trovandosi in area Parco, normalmente il campeggio libero non è consentito.

Un caloroso grazie a tutti e a presto!


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento chiaro e documentato