sabato 5 settembre 2009

A partire dalla primavera 2009 sono iniziati i lavori di pulizia nel centro visite della LIPU e delle aree verdi circostanti. Con l'aiuto dei volontari LIPU è stata falciata l'erba nell'area pic-nic e lungo il percorso attrezzato per disabili. Erba e rovi crescono velocemente e fino ad oggi sono stati necessari già tre sfalci!



Per nostra fortuna abbiamo arruolato anche una sessantina di "lanosi" volontari! Avevamo notato infatti che un pastore con il suo gregge transitava quasi ogni giorno dall'Oasi. Così dopo aver fatto conoscenza ci siamo accordati per far brucare le sue pecore nell'area verde utilizzandole così come “rasaerba ecologici” con risparmio di miscela e fatica. D'altronde sono molti i parchi che utilizzano pecore e capre come instancabili curatori e manutentori del paesaggio!

Anche la situazione sul fronte rifiuti è migliorata; ora che il centro visite è aperto
ogni fine settimana e che alcuni volontari passano periodicamente a controllare anche durante i giorni infrasettimanali, l'abbandono selvaggio dei rifiuti è diminuito considerevolmente. Infatti anche la semplice presenza risulta essere un deterrente e quando tuttavia accadono situazioni come quelle documentate dalla foto, queste vengono risolte immediatamente. Rimane il problema delle mal frequentazioni del parcheggio con conseguente abbandono di rifiuti, ma in collaborazione con il Parco si sta pensando di risolvere la cosa riposizionando la sbarra d'accesso all'area.


Infine sono iniziati i lavori di pulizia per la riapertura della rete sentieristica
all’interno del bosco compreso tra il parcheggio il Centro visite e il fiume, dove un tempo furono collocate le voliere e già esistevano dei percorsi pedonali. Per il momento la pulizia prosegue a mano, con falci e penati ci facciamo largo tra rovi ed ortiche alte quanto un uomo. In due giorni siamo avanzati già 300 m circa e ormai siamo arrivati a collegarci con la sterrata che porta al fiume. Nella foto potete vedere Danilo in azione in tenuta da lavoro.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento chiaro e documentato