martedì 17 novembre 2009

VOLO ATTIVO, gran giornata!



Che domenica ragazzi! Ho ancora le orecchie che rimbombano dei colpi di martello, le seghe, i trapani, il vociare dei bimbi. E’ stata un’esperienza davvero coinvolgente ed entusiasmante, per tutti spero, volontari e partecipanti. Credo che lo spirito del tema proposto quest’anno dall’Unesco (la cittadinanza attiva) sia stato centrato in pieno.





I laboratori pratici dedicati alla costruzione di nidi e mangiatoie e la preparazione
del cibo per l’inverno da offrire agli uccelli selvatici, sono stati un successone sia in termini di partecipazione (30 partecipanti ai laboratori, senza contare gli esclusi per mancanza di posti!) che di qualità e varietà dei prodotti finali realizzati dagli stessi partecipanti.




Dicevamo, una gioiosa confusione ha pervaso il Centro Visite che ha accolto volti amici ma anche tante persone che si avvicinavano per la prima volta alla LIPU.










La mattina i partecipanti hanno potuto realizzare, assistiti dai volontari, reste di frutta secca da appendere agli alberi per cince, verdoni e lucherini, tortini di burro e semi vari, pigne imbottite di sugna o margarina e frutta secca sbriciolata, insomma, tanti e vari manicaretti da offrire agli uccelli durante il periodo invernale per aiutarli a vincere il freddo ma anche per attirali e fotografarli meglio.





Nel pomeriggio
il centro visite si è riempito ancora di più di gente, tanti bambini,
ragazzini, genitori e appassionati, che si sono cimentati nella costruzione di nidi per cincie e mangiatoie. A dire il vero non c’erano gli strumenti per tutti e quindi si è masistito ad un continuo rincorrersi per accaparrarsi metri, seghe, trapani ecc.








Ma alla fine tutti hanno avuto la soddisfazione di realizzare e portarsi a casa almeno un nido o una mangiatoia da collocare in giardino o sul balcone di casa.










Si sta già pensando di ripetere l’esperienza a gennaio-febbraio per accontentare le tante persone che si erano prenotate all’ultimo momento non trovando più posto. Anche la formula dell’offerta libera/donazione ha avuto un discreto successo e grazie alla generosità dei partecipanti siamo andati in pari con le spese ed è avanzato pure qualcosa!




E infine come al solito devo ringraziare i volontari, ben otto quelli che si sono prodigati per dare una mano, chi aiutando i bimbi ad infilare le noccioline nello spago, Paolo segando le tavole, Stefania ha dato una dimostrazione sulla preparazione dei tortini di semi da appendere agli alberi, altri ancora che ha messo a disposizione gli attrezzi mancanti e infine qualche anima gentile ha portato pizza, torta e focaccia da offrire a tutti: GRAZIE RAGAZZI!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento chiaro e documentato