domenica 27 dicembre 2009

Dopo l'alluvione, rimbocchiamoci le maniche!

Lavori straordinari di pulizia stamane dopo la doppia alluvione di pochi giorni fa. Alcuni volontari hanno risposto all’appello e sono venuti a dare una mano qui all’oasi per rimuovere detriti e spazzatura portati dalla piena e recuperare panche e tavolini in legno dell’area attrezzata portati alla deriva.



Una buona notizia è che le quattro
bacheche del percorso natura non sono state danneggiate mentre purtroppo quasi tutti i pali segnaletici del percorso ginnico sono a terra.

Il centro visite, essendo una
struttura sopraelevata, non è stato inondato, l’acqua è arrivata alla pedana e alcune tavole si sono imbarcate. Lo scivolo di acceso in terra battuta però è stato danneggiato e all’interno non arriva più la corrente elettrica.

La sentieristica non è ancora
interamente percorribile in quanto parzialmente allagata. Occorrerà quindi un’altra giornata di lavoro per liberarla da detriti e rifiuti. La conta dei danni non è ancora definitiva ma nel giro di pochi giorni consegnerò una relazione dettagliata all'Ente Parco e al Comune di Arcola in previsione di eventuali finanziamenti per danni alluvionali.


Meno fortuna hanno avuto gli
impianti di tiro con l’arco e l’adiacente campo di agility, letteralmente spazzati via dalla piena!
Ancora una volta un grande ringraziamento ai volontari Claudio Grillo, Giuliano
Pochini, Fabrizio Ronaldi e Stefania Vesco che oggi sono intervenuti per dare una mano all'Oasi.




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento chiaro e documentato